Questa pagina è per le persone
che hanno il cuore.

Ormai è diventato tradizione fare uno Доброе дело insieme a voi.



Nel 2019 abbiamo raccolto quasi 400 euro per aiutare a un ragazzino ucraino
di nome Mikhail che combatteva contro il tumore per mesi.
La cura costava migliaia di euro e il nostro contributo sembrava minuscolo,
ma lo ha aiutato a trascorrere un Natale pieno di gioia e di consapevolezza
che in un mondo lontano chiamato Italia ci sono persone
che non lo conoscono, che non l'hanno mai visto,
ma che hanno donato una cifra che si potevano permettere,
c'era chi ha versato 1 euro, c'era chi ne ha versati 100.

Inutile negare che per l'obiettivo finale l'importo conta.
Ma quel che conta forse di più è il gesto di solidarietà.
Per me è stata un'ulteriore prova che gli italiani 
sono un popolo eccezionale, che nonostante
tante richieste che ricevono da ovunque 
(ONLUS per i bambini in Africa, Caritas in Italia, immigrati clandestini davanti ai supermercati...)
non hanno perso il loro lato umano e magari decideranno 
di non prendere un cappuccino al bar domani, ma donare quell'euro
a qualcuno che si trova davvero nei guai.

GRAZIE PER QUELLO CHE AVETE GIA' FATTO!

Ora Mikhail sta bene, ho sentito la sua mamma,
non smette di ringraziarvi.

Se qualcuno di voi vuole donare anche 1 euro soltanto
a chi è in difficoltà adesso, potrete farlo insieme a me.



Nel 2020, in quell'anno tremendo tante persone mi hanno appoggiato
nella nuova raccolta donazioni, ma stavolta l'aiuto spettava a qualcuno
che non potrà dirci "grazie". A qualcuno che rischia di morire.
A qualcuno che non rappresenta una grande importanza
alla luce dei bruttissimi eventi dell'intero 2020.

A qualcuno che sa regalare tanta gioia senza dire una parola.
A qualcuno che ormai è considerato uno dei simboli di Roma.

I Gatti di Roma.
Molti di voi sanno che io adoro i gatti e di certo non potevo restare
indifferente quando li ho visti in questo periodo nella loro casetta a Torre Argentina.
Un paio di volontari che cercano di procurare 3000 euro al mese per le spese
(veterinario, cibo, utenze(!), eccetera) senza l'aiuto di turisti grazie ai quali 
i mici potevano vivere.

Ora i turisti non ci sono più. Non c'è più nessuno.
Ora Roma è deserta e non ci si riesce a salvare gli umani,
figuriamoci i gatti!
Ma ho tentato lo stesso e ci sono riuscita .

Ecco l'esito del nostro impegno:



ED ECCO LA RISPOSTA PER NOI:



La prossima raccolta donazioni sarà dedicata ai vecchietti russi
che vivono in bruttissime condizioni,
e molti di loro sono veterani che hanno combattuto 
per il nostro futuro durante la II Guerra Mondiale.

C'è un ragazzo russo che con i propri soldi (che metteva da parte per due anni!)
e con le proprie mani ristruttura le case dei vecchietti.
Guardate come funziona:

Video di YouTube


Io ho una stima infinita delle persone come lui
che invece di andare in vacanza, mettono i soldi da parte
pur di aiutare ai perfetti sconosciuti.

Ha già fatto lavori in 20 (!) appartamenti!
Ovviamente un progetto così impegnativo senza 
aiuto degli altri è destinato a morire a breve.

Ecco perché ho pensato che nell'anno 2021
sarà proprio lui che merita il nostro sostegno!

Se pure voi pensate che è una buona idea,
allora vedete qual è la cifra che non vi pesa e che potete 
inviare ad Anton, se volete farlo direttamente fatemi sapere
e vi lascio i suoi requisiti (russi però), altrimenti glielo inoltro io
se userete i miei requisiti qui sotto.

QUALSIASI IMPORTO FA DIFFERENZA.
Per me lo fa.

Come causale o messaggio al destinatario
potete scrivere "donazione per vecchietti russi":



Bonifico: 
            IBAN: IT05W3608105138291807891808
         BIC: PPAYITR1XXX
        Intestatario: ANNA LARINA

 ricarica PostePay (anche dal tabacchino): 
            5333 1710 3865 7223 (per cortesia dopo l'acquisto inviami una mail)
           Intestatario: ANNA LARINA
             C.F. LRNNNA83P46Z154B

 SatisPay

********


СПАСИБО! ;)



Se avete qualche domanda, potete sempre scrivermi:
 lezionidirusso@mail.com